Diritto di critica: spesso però sono solo parole gettate al vento

Qualunque cosa si faccia, c'è sempre qualcuno che ti critica. Siamo in piena epoca del "ma non potevi fare così?".

Peccato che a parlare non sono i classici vecchietti spettatori dei cantieri edili, ma persone che non hanno mai approfondito, studiato, sperimentato, provato. 
Sono quelle persone che dopo che hai acquistato qualcosa ti dicono che avresti dovuto avvisarle, perché ti avrebbero fatto ottenere uno sconto. 
Sono quelle persone che guardano il dito e mai la luna, che vivono nel loro mondo e pensano possa bastare leggere le prime righe per comprendere il senso di un intero libro.
Sono quelle persone che pensano di aver capito tutto e invece ti stanno miseramente dimostrando di non avere capito nulla. E non comprendono che a te, vincere la sfida di chi ne sa di più non te ne frega nulla perchè punti unicamente al risultato che si raggiunge solo attraverso serietà e competenza.

Ma soprattutto sono quelle persone che quando sbagliano, dicono che è stata colpa tua.

E tu, quante ne conosci di queste persone? Oppure ritieni che il diritto di critica sia da garantire anche in mancanza di competenze specifiche?
 

Pubblicato in prima revisione il 23-05-2021
Tutti i diritti sono riservati.